DETTAGLIO

Giornata nazionale SRG SSR

Venerdì, 30 Settembre 2016

GUARDA LE VIDEOINTERVISTE!

GUARDA LO STREAMING DELLA GIORNATA! 

parte 1 (mattino)   /  parte 2 (pomeriggio) 

Il tema di quest'anno è il servizio pubblico radiotelevisivo in Svizzera ed Europa.

La Giornata nazionale SRG SSR 2016 offre ai soci e ai membri delle 4 società regionali, la possibilità di riflettere sullo stato attuale del servizio pubblico radiotelevisivo in Europa e in Svizzera, sui problemi a esso collegati e sulle implicazioni per il futuro. Nella nostra realtà costituita anche da minoranze linguistiche che nella SRG SSR e nel suo principio federalista trovano garanzie di sopravvivenza, l’occasione è inoltre preziosa per sensibilizzare gli utenti riguardo al referendum “No Billag” sull’abolizione del canone, e alle conseguenze di una Svizzera senza servizio pubblico.

Durante il convegno, si cerca quindi di offrire una fotografia del presente e di ipotizzare il futuro del servizio pubblico in Europa. Si riflette sul rapporto della Commissione federale per i media e sul rapporto del Consiglio federale, cercando di identificare possibili margini d’azione per la SSR. Soprattutto ci si confronta sulla funzione che la SSR potrebbe assumere nella futura proposta di servizio pubblico radiotelevisivo elvetico.

Ma il campo è aperto anche a un confronto fra il mondo dei media e il mondo della finanza, per capire quali siano le aspettative dell’economia verso il servizio pubblico, e in che modo quest’ultimo possa rispondervi.

Non manca infine un ultimo interrogativo: in che modo le società regionali della SRG SSSR potranno ottemperare efficacemente in futuro al ruolo di ancora del servizio pubblico nel territorio?

Galleria immagini

Galleria video

Tre interviste sul servizio pubblico - Giornata nazionale SRG SSR 2016

Durante la Giornata nazionale SRG SSR 2016 che si è tenuta a Lugano il 30 settembre, Sergio P. Ermotti (Group CEO UBS), Gilles Marchand (direttore RTS) e Viktor Baumeler (presidente SRG SSR ad interim) rispondono ad alcune domande sul servizio pubblico radiotelevisivo.