DETTAGLIO

Anche la CORSI a Roveredo GR in occasione del 70° da Guinnes de "Le voci del Grigioni italiano"

Lunedì, 28 Settembre 2009

La longevità, e quindi il successo, di un programma della RSI ha conquistato un posto nel Guinness dei primati: tra poche settimane, infatti, Le voci del Grigioni italiano con alle spalle 70 anni di ininterrotta esistenza saranno di fatto la più antica trasmissione radiofonica d’informazione settimanale al mondo. Emissione storica della RSI, questa rubrica vide la luce come Il Quarto d’ora del Grigioni italiano il 28 ottobre 1939; dopo un primo periodo di assestamento, essa fu ribattezzata in Le voci del Grigioni italiano il 25 novembre 1941. A causa del cambiamento di nome i giudici del Guinness hanno riconosciuto a Le voci “solo” 68 anni di esistenza invece di 70, ma questo non ha minimamente scalfito il primato della trasmissione. La rubrica era stata auspicata dal Consiglio federale per dare spazio, sulle onde dell’allora Radio Monteceneri, alla minoranza italofona dei Grigioni, alla sua identità, alla cultura e alla società delle quattro valli grigionitaliane (Mesolcina, Calanca, Poschiavo e Bregaglia). Tra i collaboratori de Le voci si sono succeduti Remo Bornatico, Gian Gaetano Tuor, Franco Pool, Fausto Tognola, Alfonso Tuor, Fredy Franzoni, Paolo Ciocco, Andrea Netzer, Matilde Casasopra, Marco Petrelli, Anna Maria Nunzi, Federica Bonetti, Gino Ceschina; l’attuale titolare è Alessandro Tini. La consegna ufficiale del riconoscimento e della pergamena avverrà martedì 20 ottobre 2009 a Coira, mentre venerdì 23 ottobre, tra le 19.00 e le 21.00, Rete Uno della RSI trasmetterà un’edizione speciale della rubrica che ripercorrerà, con testimonianze inedite, documenti d’archivio e intermezzi musicali la storia di questa testata. Sarà una serata radiofonica coprodotta da Informazione RSI e Rete Uno, che andrà in onda in diretta da Roveredo (GR), dove sarà pure organizzata una festa popolare per sottolineare lo storico traguardo. Anche la CORSI parteciperà a questo particolare incontro di festa e di rievocazione storica: in occasione della serata in programma il 23 ottobre a Roveredo (GR), infatti, è previsto un momento informativo sulla presenza e sull’impegno giornalistico e culturale della RSI nella Svizzera italiana rivolto ai membri degli organi CORSI e alle autorità politiche e culturali del Grigioni italiano. Un accento particolare verrà posto sui materiali conservati nelle teche, un patrimonio documentaristico di inestimabile valore che permette di ricostruire nei minimi dettagli quasi 80 anni di storia, cronaca e costume svizzero-italiano e che conferma una volta di più il radicamento della RSI nella realtà regionale. Il 23 ottobre a Roveredo (GR) sarà presentata una carrellata rappresentativa di documenti audiovisivi concernenti le valli del Grigioni italiano e verrà dimostrata la possibilità di interagire tra diverse tipologie di fonti allo scopo di costruire un prodotto informativo in grado di rispondere alle esigenze di ogni singolo utente.