DETTAGLIO

Intervista a Luigi Pedrazzini, nuovo vicepresidente SSR

Mercoledì, 18 Dicembre 2019

L’orgoglio, gli auspici e…le Feste natalizie di Luigi Pedrazzini, presidente della CORSI, appena nominato vicepresidente del Consiglio di amministrazione della SSR.

Che cosa significa questa nomina per la Svizzera italiana?

“Che la SSR si conferma ancora una volta quale unica grande azienda a livello federale che tiene in grande conto le minoranze”.

E per lei personalmente?

“Un onore e uno stimolo a continuare a lavorare con grande impegno del Consiglio di Amministrazione della SSR e alla presidenza della CORSI”.

Ora nelle riunioni del Consiglio di amministrazione SSR si parlerà italiano?

“Sarebbe bello ma non sarà così…Tedesco e francese continueranno a monopolizzare le discussioni. Non è per me un problema, ritenuto che, come è stato il caso finora, la SSR continui a confermare la sua vocazione federalista, la sua attenzione verso tutte le culture del Paese”.

Le feste si avvicinano…come le trascorrerà il nuovo vicepresidente SSR?

“In montagna, a Cimalmotto, dove dovrebbero arrivare anche figli e nipoti. E allora sarà, come ogni anno, un bel momento assieme di vita famigliare!”

E quale sarà il suo primo pensiero da vicepresidente il 1. gennaio 2020?

“Quando mi alzo al mattino, il mio primo pensiero, dopo aver spento la veglia, è quello di accendere la radio! Il 1. gennaio avrò allora un pensiero di gratitudine e augurio per tutti coloro che danno vita e forza al servizio pubblico radiotelevisivo e che con le loro voci, i loro programmi, l’informazione, lo sport, il divertimento e anche le provocazioni contribuiscono a rendere più vivo il nostro Paese”.

(intervista di Giorgia Reclari Giampà)

***

Il comunicato SSR del 17 dicembre 2019

Nella sua seduta del 13 dicembre scorso, il Consiglio d'amministrazione SSR si è ricostituito per il periodo amministrativo 2020-2023. Luigi Pedrazzini, attinente di Locarno, è stato nominato vicepresidente del Consiglio d'amministrazione in sostituzione di Jean-François Roth, che lascia l'incarico.

Luigi Pedrazzini è presidente della Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (CORSI) dal 2012 e pertanto anche membro del Consiglio d'amministrazione (CdA) SSR. La nomina a vicepresidente è avvenuta nella seduta del CdA SSR del 13 dicembre scorso. Pedrazzini subentrerà così a Jean-François Roth, che a fine 2019 lascerà il suo mandato di presidente della Radio Télévision Suisse Romande (RTSR) dopo 12 anni di attività. Come già annunciato, il suo successore in veste di presidente RTSR e membro del CdA sarà l'ex consigliere di Stato bernese Mario Annoni.

Già in occasione dell'Assemblea dei delegati (AD) SSR del 22 novembre scorso sono stati riconfermati per un nuovo mandato in seno al CdA Jean-Michel Cina, presidente dell'organo, nonché Sabine Süsstrunk e Alice Šáchová-Kleislie, le altre due rappresentanti nominate in precedenza dall'AD.

Jean-Michel Cina: «In seno al CdA SSR, Jean-François Roth ha rappresentato la Svizzera romanda con grande professionalità e un'immensa dedizione. Lo ringrazio per il suo prezioso impegno a favore del servizio pubblico e rivolgo a Mario Annoni un caloroso benvenuto nel CdA SSR».