DETTAGLIO

Un punto di forza della CORSI? “Una comunicazione trasparente”

Martedì, 24 Aprile 2018

Comunicazione significa mettere in comune, condividere il proprio pensiero. Per un’azienda o per un istituzione è fondamentale puntare sui messaggi giusti. In particolare, cosa dovrebbe comunicare la CORSI? E a chi?  Quanto tempo vale la pena di investire nella comunicazione? Per Veronica Del Sindaco, 24 anni, addetta alla comunicazione e marketing della CORSI per la quale lavora da novembre dell’anno scorso, non ci sono dubbi: la comunicazione, fatta in modo trasparente, è centrale per l’intera società.

È sicuramente vero: la CORSI, essendo organo di vigilanza della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, deve sottostare a ben precise regole statutarie e non sempre può esprimersi liberamente. Per la sua attività percepisce anch’essa attribuzioni da parte della SSR, e deve pertanto contribuire allo svolgimento della missione di servizio pubblico. Ma questo non è un limite, anzi: permette di imparare, ogni giorno, qualcosa di nuovo, di riflettere e sintetizzare idee e messaggi e di crescere professionalmente, come qualsiasi giovane potrebbe desiderare. Personalmente, penso che una buona comunicazione deve essere il più possibile diretta e concisa. Miriamo, in particolare, a costruire una strategia di marketing che incrementi sensibilmente la conoscenza del servizio pubblico radioTV nella popolazione della Svizzera italiana. Perché questo avvenga in modo rapido ed efficace, sto seguendo un piano editoriale che è in continuo aggiornamento. La CORSI, proprio attraverso il suo modo di trasmettere i messaggi, vuole mantenere un rapporto vitale e vivace con la popolazione”.

Veronica ha acquisito questa consapevolezza subito dopo essere entrata in funzione, con l’inizio di un periodo difficile ed intenso per il settore radiotelevisivo: ci si doveva preparare alla votazione sulla No Billag. Grazie a una comunicazione proficua, in grado di sfruttare anche gli effetti positivi della digitalizzazione, l’esito è stato fruttuoso: “Da quando sono arrivata alla CORSI mi occupo in particolare di raggruppare e veicolare le informazioni sui canali digitali: dal sito web a Facebook e Youtube, gestendo anche la Newsletter. Vista la votazione del 4 marzo, l’attività di informazione e invito alla riflessione svolta attraverso questi strumenti è stata molto intensa e laboriosa. È bello però sapere che quanto fatto, nel nostro piccolo, sia stato utile (cito Marco Battaglia nell’intervista alla CORSI del 17 aprile scorso) all’ottenimento di un buon risultato”.

Una soddisfazione che Veronica prova non solo verso i risultati riscontrati, ma anche nei confronti dell’ambiente nel quale è chiamata ad operare: “Il clima di lavoro all’interno del nostro segretariato, serio e giovanile al contempo, è davvero ideale. Pur avendo ciascuno il proprio compito, durante questi primi mesi ho constatato un altruismo e una collaborazione nel team che non sempre è facile trovare. Quando il lavoro si fa pesante ed intenso, saper lavorare in gruppo aiuta molto e la CORSI me lo sta insegnando. Inoltre, mi sento profondamente valorizzata perché ho la possibilità di lavorare in un ambiente in cui il marketing, che rappresenta la mi passione, gioca un ruolo significativo, dato che la CORSI organizza molti eventi e dibattiti che implicano un contatto vivo e reale con la popolazione. Mi rammarico solo del fatto che parecchie persone non sappiano ancora di cosa si occupa esattamente la CORSI e, in particolare, proprio i giovani come me, verso i quali sicuramente bisogna ancora muovere dei passi”.

Sono forse i giovani di cui intende occuparsi Veronica in futuro? “Effettivamente – ammette –  sto pianificando qualcosa del tutto innovativo, ma di questo vi parlerò in futuro”.

Intervista di Laura Quadri.