ultime news
#EVENTO, #CP, #CR, #RSI

RSI, servizio pubblico e pandemia

Giovedì 18 novembre 2021 presso l’Auditorium di BancaStato a Bellinzona, la CORSI ha organizzato una serata pubblica dal titolo “RSI, servizio pubblico e pandemia” e che ha visto due delegate del Consiglio del pubblico (CP) e due rappresentati della RSI confrontarsi su un monitoraggio del CP…
Dicembre 2021
26
27
28
29
30
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
Sondaggio

Ambiente e salute : quando conta e quanto se ne parla sui media di servizio pubblico?
public value

Il valore pubblico dell’offerta SSR

La SSR ha lanciato un progetto di dialogo per raccogliere le aspettative della società nei confronti del servizio pubblico dei media

Da rivedere

Giovedì 18 novembre 2021 a Bellinzona, la CORSI ha organizzato una serata pubblica dal titolo “RSI, servizio pubblico e pandemia” e che ha visto due delegate del Consiglio del pubblico (CP) e due rappresentati della RSI confrontarsi su un monitoraggio del CP relativo alla copertura del servizio pubblico radiotelevisivo di lingua italiana durante la prima fase della pandemia Covid-19.

Il rapporto sul monitoraggio del programma di Rete Tre

Ottimo il grado di approfondimento; adeguate sia la trattazione di ogni argomento da vari punti di vista nei singoli servizi sia la presentazione dei temi in maniera comprensibile per un pubblico generalista. E poi, contributi ben calibrati e una conduzione coinvolgente, affabile e competente. E’ questo il giudizio complessivo del Consiglio del pubblico per quanto riguarda “Come va?”, magazine della salute trasmesso su RSI LA1 in sette edizioni da martedì 5 gennaio a martedì 16 febbraio 2021. Il CP non manca di osservare però alcune criticità – tra queste, il mancato equilibrio di genere nella scelta degli esperti, con una decisa preponderanza di presenze maschili in qualità di esperti.

Venerdì 1° ottobre 2021 presso gli Studi radio RSI Lugano – Besso la CORSI ha organizzato una serata pubblica con il nuovo direttore della RSI, Mario Timbal. Vi proponiamo il video integrale dell’evento.

Mario Timbal, già direttore operativo del Locarno Film festiva, si trovava in Francia, a Arles dove lavorava come direttore operativo della fondazione culturale Luma, quando gli è giunto l’invito della CORSI a concorrere per la posizione di direttore della RSI. “La domanda che mi sono posto è stata non perché cogliere questa opportunità, ma perché non coglierla” – ha esordito il direttore in occasione della serata organizzata proprio dalla CORSI dal titolo La RSI che vorrei e che lo ha visto, per l’occasione, protagonista.

Dalla spiccata sensibilità per la dimensione culturale della Svizzera italiana, Timbal si è definito come un manager il cui ruolo è permettere che la miglior creatività e i migliori prodotti, di cui sono capaci colleghe e colleghi della RSI, trovino la giusta attenzione nel panorama mediatico. Incalzato dalle domande della giornalista Barbara Bassi, già esponente della Commissione federale dei media (COFEM), il direttore ha parlato dei suoi primi sei mesi in carica e di come sta affrontando le sfide finanziarie, dai tagli consistenti del budget alla riduzione del personale.

Timbal ha spiegato come stia implementando nuovi metodi di lavoro e organizzazione e abbia, ad esempio, già proceduto all’istituzione di una commission board interdisciplinare che gestisce le risorse e si occupa delle linee guida per chi fa i programmi. Sono cinque i principali cambiamenti organizzativi e riguardano la valorizzazione della creatività, l’agilità produttiva, gli equilibri finanziari, la vicinanza con la Svizzera italiana e il posizionamento, al centro, della cultura aziendale.

Non da ultimo, il direttore ha rinnovato la propria intenzione a combattere le discriminazioni di genere (pur senza l’introduzione di quote rosa ma puntando tutto sulle competenze) e si è detto assolutamente disponibile e aperto al dialogo con la CORSI. Lo stesso Luigi Pedrazzini, presidente CORSI, che ha parlato in apertura della serata, ha ribadito la convinzione che la CORSI abbia fatto un’ottima scelta puntando su Timbal e ha sottolineato il clima sereno e di collaborazione con la RSI del nuovo direttore.